Come diminuire il tempo refrattario


Il tempo refrattario è quel tempo che un uomo deve attendere dopo aver eiaculato per poter avere di nuovo un’erezione. Detto in altre parole è il tempo necessario per poter fare il bis. Mediamente questo tempo è di 15-20 minuti, ma a volte può anche essere nullo quando dopo aver eiaculato uno non perde l’erezione e può continuare subito il rapporto, oppure può anche essere di tante ore.

Chiaramente più è basso il tempo refrattario meglio è perché significa che sei “pronto” per il bis più rapidamente. Ecco perché tanti mi chiedono se esistono dei trucchi per renderlo più breve.

La risposta è assolutamente si! Ma in questo articolo non voglio dare quei due trucchettini che di solito si leggono in giro e che in realtà funzionano 1 volta su 20 a caso… e non tanto per l’effettiva efficacia di quel trucco, ma perché per caso quella volta eri più in forma di altre!
Qui ti spiegherò da cosa dipende il tempo refrattario e cosa devi fare in modo che il tempo refrattario diventi più breve per sempre, ad ogni rapporto e non casualmente una volta ogni tanto.

Il tempo refrattario dipende dal tuo livello di energia.

Energia è una parola che usi anche tu quando vedi una persona attiva, piena di vitalità, che fa mille cose, sorridente, carica… tu dici che è piena di energia. Al contrario quando uno è stanco, svogliato, fiacco… tu dici che ha le batterie a terra oppure che è senza energia.
L’energia è la forza vitale che ci permette di stare in vita e di fare le cose. Più siamo pieni di energia, più viviamo meglio, rimaniamo in salute e riusciamo a realizzare ciò che vogliamo.

Più si è in riserva di energia (stanchi, col testosterone basso, col fisico poco allenato…) più il tempo refrattario è lungo perché l’organismo ha meno forze per “ricaricarsi”. Più siamo pieni di energia più il tempo refrattario è breve.

Quindi il modo per poter arrivare più velocemente al bis (o al tris) è quello di dare massima importanza a tutto ciò che incrementa il nostro livello di energia.

Come aumentare la tua energia personale http://www.willypasini.it/articoli.php?arid=102&ctid=5&ctnm=Approfondimento&pageNum_objRsArt=1?

Il tuo corpo è come una batteria: si scarica con le attività quotidiane, il lavoro, lo studio, muoversi, parlare con le persone e ancora di più si scarica con gli stress, i pensieri ricorrenti e le paure. Ad esempio, il pensiero ricorrente di fare cilecca ruba moltissima energia al tuo corpo e quindi, indirettamente, peggiora ulteriormente la situazione perché ti logora, ti stanca.
Al contrario, la batteria del tuo corpo si ricarica col riposo, dormendo, respirando bene, dedicandosi ad attività piacevoli, mangiando correttamente, tonificando il corpo con la giusta attività fisica e si può anche aumentare con alcune tecniche più orientali come il pranayama e la moxibustione.

Ti sarà capitato qualche volta nella tua vita di fare un “bis” più rapidamente del solito. Forse eri in vacanza ed eri più riposato. Forse era un periodo in cui eri più spensierato. Sicuramente, se ripensi a quando è successo, era un momento in cui eri più in forma del solito; cioè, il tuo livello di energia era più alto.

Inoltre, la batteria dell’organismo è un po’ come la batteria del cellulare: quando il cellulare invecchia perde di capacità. E così anche la batteria dell’organismo, man mano che diventiamo più maturi, e poi anziani e poi vecchi, perde capacità. Se ci pensi, i bambini sono inarrestabili e schizzano energia da ogni poro; un anziano si stanca più facilmente. Ecco perché gli anziani hanno un tempo refrattario più lungo degli adolescenti.

Come ridurre il tempo refrattario

Se vuoi che il tuo tempo refrattario si riduca, l’unica cosa che puoi fare, l’unica che scientificamente dà risultati, è quella di mantenere il più alto possibile il livello della tua energia. Ecco perché all’inizio dell’articolo ti ho detto che non avrei parlato di trucchetti ma di un vero metodo per diventare una persona con un tempo refrattario breve o nullo.
Se sei alla ricerca di un trucchetto o di una soluzione a zero impegno, i suggerimenti che ti sto per scrivere non fanno per te e ti consiglio di fare una ricerca in uno dei tanti siti, quelli che si copiano a vicenda senza aver mai sperimentato realmente quello che dicono. Dopo che ti sarai riempito di uova, speso un po’ di soldi in qualche costoso integratore magico e magari avrai provato i classici esercizi Kegel senza poi ottenere nessun riscontro concreto, potrai tornare a leggere questo articolo e dare più valore ai suggerimenti che ora sto per scriverti.

Nella pratica!

Ecco quindi i suggerimenti che non daranno risultati nella mezz’ora successiva, ma che gradualmente nell’arco dei giorni ti trasformeranno sempre di più in una persona sessualmente reattiva www.treccani.it.

  1. Migliora la quantità e la qualità del tuo riposo, ad esempio dormendo un numero sufficiente di ore a cavallo degli orari in cui il sonno è più “ricaricante”. Più riposi, più la tua batteria si riuscirà a ricaricare rapidamente.
  2. Svolgi un tipo attività fisica che incrementa il testosterone, oppure pratica esercizi specifici per il testosterone. Maggiore è il testosterone più breve sarà il tempo refrattario.
  3. Limita il più possibile la masturbazione: l’eiaculazione consuma una grossa quantità di energia. Ecco perché dopo che hai eiaculato la prima volta hai un certo tempo refrattario, ma dopo che hai fatto il bis il tempo refrattario è ancora più lungo. Più eiaculi più l’organismo ha bisogno di tempo per ricreare quelle energie, quindi non sprecarle masturbandoti.
  4. Favorisci gli alimenti che stimolano il testosterone e non farti mai mancare gli alimenti ricchi di antiossidanti: frutta e verdura non sono alimenti da donnette! Anzi, i suoi minerali e le vitamine ad azione antiossidante sono una base per rendere il tuo organismo più vitale.
  5. Elimina gli alimenti che rubano la tua energia, come gli zuccheri semplici.

Non c’è un limite di età per mettere in pratica questi punti, perchè l’organismo maschile funziona allo stesso modo sia a 20 anni che a 70: se sei più giovane agiranno più rapidamente perché la „batteria” ha meno anni. Se sei meno giovane occorrera un po’ più di tempo affinchè la batteria si ricarichi.

Questi accorgimenti sono già parte del corso Potenza Sessuale, che ne descrive tutti i dettagli e li include in un programma pensato per poterli mettere in pratica senza sforzi aggiuntivi.
Giorno dopo giorno ti permettono di aumentare la tua energia e di accorciare quindi sempre di più il tempo refrattario. Non solo: vivere più pieni di energia significa vivere meglio, con una costante sensazione di benessere, più in salute, e con la capacità di affrontare meglio e con più positività tutte le situazioni stressanti che si presentano nella vita.

Rate this post